Novità e iniziative
approfondimenti
24 settembre 2018

Fallimento Qui! Group: Confesercenti Lombardia chiede un fondo straordinario per gli esercenti colpiti

quigroup

La società specializzata in buoni pasto lascia nei guai migliaia di bar, ristoranti e negozi di alimentari, anche per somme ingenti. Merigo: “La Regione intervenga in loro aiuto”.

Preoccupa il fallimento di QUI! Group SpA, una delle maggiori aziende specializzate in buoni pasto e principale fornitrice delle pubbliche amministrazioni, tra le quali numerosi Comuni lombardi che hanno firmato una convenzione con la società per i ticket pasto dei loro dipendenti.

Sono, quindi, migliaia in tutta la Lombardia i bar, ristoranti e negozi di alimentari che attendono ancora il rimborso dei ticket incassati dai loro clienti e che, dopo il fallimento della società, temono di non rivedere più i loro soldi.

Per questo, Confesercenti Lombardia ha deciso di chiedere un intervento urgente alla Regione, indirizzando una richiesta per l’istituzione di un fondo straordinario a sostegno delle imprese danneggiate al Presidente Attilio Fontana e agli Assessori allo Sviluppo Economico Alessandro Mattinzoli e al Turismo Lara Magoni.

“Centinaia di esercenti lombardi vantano crediti verso QUI! Group, anche per diverse migliaia di euro, e temono ora di perdere queste somme. Non possiamo lasciarli soli.  – spiega il Direttore di Confesercenti Lombardia Alessio Merigo – Attraversiamo una fase storica già molto critica e il commercio ha subito pesanti colpi, negli ultimi anni, a causa della crisi economica e della conseguente contrazione dei consumi. Si può facilmente immaginare cosa significhi un fatto simile per una micro impresa. In alcuni casi, infatti, la mancata riscossione dei crediti verso QUI! Group è in grado di pregiudicare la sopravvivenza stessa dell’azienda. Infine, accanto al rilevante danno economico, vi è anche l’amarezza di subire il fallimento di un’azienda selezionata da Consip secondo le più rigide procedure di finanza pubblica”.

Le inadempienze e i ritardi nei rimborsi agli esercenti da parte di QUI! Group andavano avanti da vari mesi, ma è nel luglio di quest’anno che la situazione è precipitata, fino ad arrivare alla dichiarazione di fallimento da parte del Tribunale di Genova, il 6 settembre.

“Confesercenti Lombardia – conclude Merigo - sta affiancando le imprese colpite nel tentativo di recuperare i crediti attraverso la procedura di fallimento in corso. Ma, realisticamente, le possibilità sono scarse. Per questo chiediamo a Regione Lombardia di venire incontro a questi esercenti, istituendo un fondo straordinario al quale possano accedere coloro che vantano crediti certificati per i buoni QUI! Group, anche attraverso un meccanismo di compensazione sulle tasse locali, come sconti su TARI  e Cosap”.

Vuoi maggiori informazioni?

Compila la form qui a fianco e sarai ricontattato al più presto