Novità e iniziative
approfondimenti
12 aprile 2019

Gli incentivi per le imprese: incontro con il Senatore Pesco

senatore pesco

Rebecchi e Merigo: “Le pmi hanno bisogno di accesso al credito, incentivi per l’impresa 4.0 e regolamentazione della sharing economy>>.

Il portale www.incentivi.gov.it e la relativa guida di orientamento sono le principali novità messe in campo dal Governo per diffondere tra le imprese la conoscenza delle varie opportunità di contributo e finanziamento e facilitarne l’accesso.

Le iniziative sono state presentate, oggi, dal Senatore del Movimento 5 Stelle Daniele Pesco in un incontro nella sede milanese della Confesercenti Regionale della Lombardia, durante il quale Pesco ha dialogato con il Presidente di Confesercenti Lombardia Gianni Rebecchi, con il Direttore Alessio Merigo e con il Presidente di Confesercenti Milano Andrea Painini.

Un’occasione, quindi, per la nostra associazione per fare il punto sulle iniziative in campo e, al contempo, evidenziare ciò di cui le piccole e medie imprese hanno bisogno: finanziamenti per l’impresa 4.0, facilitazioni nell’accesso al credito, regolamentazione della sharing economy.

<<Compito del Governo è dare una visione a lungo termine per i nostri settori. – ha indicato Rebecchi – A partire dal rendere accessibile anche alle piccole e medie imprese il concetto di impresa 4.0 e relativi incentivi, che finora sono stati in gran parte rivolti all’industria. Le pmi lombarde accettano la sfida dell’innovazione digitale, ma hanno bisogno di essere sostenute, sia attraverso contributi per la trasformazione tecnologica sia con maggiori tutele rispetto al fenomeno sharing economy, ancora non sufficientemente regolamentato>>. A questo proposito, il Presidente di Confesercenti Lombardia ha ricordato come la Lombardia abbia istituito un Codice Identificativo di Riferimento per le case vacanza che garantisce sicurezza, tutela dei consumatori ed equità fiscale e che sarebbe buon auspicio venisse adottato a livello nazionale.

<<Le piccole imprese, nervatura dell’economia italiana, soffrono la difficoltà di accesso al credito. – ha aggiunto Merigo – E’ questo un tema centrale da affrontare con urgenza. Il paradosso è che il sistema bancario non fa credito alle pmi, pur con prospettive interessanti, quando i grandi default che hanno messo in crisi gli istituti bancari non sono dipesi dalle piccole e medie imprese, ma dai big. In questo contesto i confidi hanno sempre svolto un ruolo prezioso, rappresentando uno dei pochissimi esempi di azione comune e solidaristica a garanzia dell’impresa>>.

Un patrimonio, quello delle pmi, condiviso anche dal Senatore Pesco: <<Abbiamo deciso di concentrarci soprattutto sulle piccole imprese, dopo anni in cui si è pensato più alle grandi – ha detto – Uno sforzo particolare è rivolto proprio a migliorare l’accesso al credito: dobbiamo fare in modo che le banche eroghino di più>>.

Le misure a disposizione, ricordate durante l’incontro, sono inoltre, indirizzate a sostenere le start up (nuova impresa a tasso zero), la formazione (in particolare quella sulle nuove tecnologie), i brevetti, i marchi storici, l’acquisto di macchinari e attrezzature (Nuova Legge Sabatini), l’internazionalizzazione e le nuove assunzioni (giovani, over 50, Sud).

Tutte le misure sono consultabili, suddivise per categorie, sul sito www.incentivi.gov.it.

 

Vuoi maggiori informazioni?

Compila la form qui a fianco e sarai ricontattato al più presto