Archivio approfondimenti ed iniziative
approfondimenti
04 December 2017

Oltre la Bolkestein, per la stabilità del Commercio su Area Pubblica

Bolkestein3

Convegno a Milano dell’ANVA-Confesercenti, con la partecipazione di ANCI e Regione, per illustrare l’andamento delle procedure lombarde per il rinnovo delle concessioni.

Milano, 4 Luglio 2017 – A circa un anno e mezzo dal recepimento della Direttiva Bolkestein da parte della Regione, la Confesercenti lombarda traccia un bilancio sui procedimenti per il rinnovo delle concessioni di posteggio in un convegno presso la Camera di Commercio di Milano, aperto a tutti gli iscritti dell’Associazione Nazionale Venditori Ambulanti, ANVA-Confesercenti.

Nonostante la proroga delle concessioni in scadenza disposta dal Decreto Legge 244/2016, la maggior parte dei Comuni lombardi ha già dato seguito all’attuazione della normativa regionale. Su un campione di circa 700 Comuni – pari all’82% di quelli che hanno a oggi pubblicato avvisi di bando per il rinnovo delle concessioni relative a mercati, fiere e posteggi isolati –, Confesercenti-Lombardia stima che il 65% delle Amministrazioni si sia adoperata per redigere le graduatorie dei concessionari: già pubblicate dal 38% dei Comuni e in corso di approvazione da parte di un altro 27%. Resta invece inerte circa un 35% delle municipalità, che per lo più ha rinviato la pubblicazione dei bandi alla luce della proroga nazionale, ovvero sospeso quelli già approvati, mentre solo una quarantina di Amministrazioni ha provveduto a revocare tali atti.

Questa la situazione nei capoluoghi di provincia: concessioni già rilasciate nei Comuni di Brescia, Cremona e Pavia, così come a Bergamo, dove gli operatori le stanno ricevendo proprio in questi giorni. Graduatorie già pubblicate a Como e Sondrio, mentre Milano si prepara a pubblicare il bando a Gennaio. Restano dunque Lecco, Lodi, Mantova, Monza e Varese, per cui è però d’obbligo distinguere tra le situazioni di Mantova e Lecco (dove le concessioni avevano una scadenza successiva al 2017 già prima del D.L. 244/2017) e quelle degli altri Comuni, che hanno effettivamente fatto uso della proroga.

Nel corso del Convegno, moderato da Gianni Rebecchi (Presidente della Confesercenti lombarda) si sono susseguiti gli interventi di Mauro Parolini (Assessore allo Sviluppo economico di Regione Lombardia), Alessio Merigo (Direttore della Confesercenti regionale), Agostino Boschiroli e Franco Sacco (componenti del coordinamento lombardo ANVA-Confesercenti), Virginio Brivio (Presidente ANCI Lombardia), Paolo Mora (Direttore Vicario allo Sviluppo Economico di Regione Lombardia) e Maurizio Innocenti (Presidente nazionale ANVA-Confesercenti).

I rappresentanti di ANVA-Confesercenti, evidenziando il costante impegno dell’Associazione per un “corretto” recepimento della Bolkestein nel settore del Commercio su Area Pubblica, hanno insistito sulla garanzia fornita dall’intestazione di concessioni di lunga durata in capo agli imprenditori, con buona pace per tutti coloro che vogliono porre a repentaglio il futuro degli ambulanti per salvaguardare gli “affitta-piazzole”.

Gli esponenti della Regione, confermando le rilevazioni Confesercenti, hanno rivendicato la validità degli atti adottati dopo un lungo e approfondito lavoro con ANCI e Associazioni di categoria. Questi provvedimenti, oltre a portare a termine il recepimento della Direttiva Bolkestein nel nostro ordinamento, hanno fornito alle Amministrazioni tutti gli strumenti per avviare e svolgere le procedure di selezione pubblica nel rispetto della normativa vigente.

ANCI Lombardia, soffermandosi anch’essa sul positivo lavoro con Regione e Associazioni nella fase di recepimento della Direttiva, ha illustrato le problematiche vissute dai Comuni con l’approvazione del mille-proroghe, dichiarandosi disposta a favorire un dialogo con le Amministrazioni che ancora devono attuare le procedure per il rinnovo delle concessioni entro la scadenza del 31 Dicembre 2018.

BolkesteinLombardiaCensimentoConfesercenti2

 

Vuoi maggiori informazioni?

Compila la form qui a fianco e sarai ricontattato al più presto