Novità e iniziative
approfondimenti
05 gennaio 2019

5 Gennaio 2019, arrivano i Saldi invernali in Lombardia!

saldi2020

Confesercenti ottimista. Il Presidente Rebecchi: <<Le stime sono buone. Confidiamo in una boccata d’ossigeno per il commercio, dopo un 2018 ancora non brillante per i consumi>>.

 

Torna puntuale l’appuntamento con la stagione dei saldi invernali, che prenderanno il via in tutta la Lombardia sabato 5 gennaio e potranno protrarsi in ciascun negozio fino a 60 giorni. Un evento atteso da commercianti e consumatori, ancora più significativo quest’anno, dopo un 2018 non brillante dal punto di vista dei consumi, e su cui, quindi, i negozianti ripongono molte aspettative.  

<<Secondo le nostre stime, questi saldi saranno un evento positivo per i commercianti lombardi e daranno una discreta spinta agli acquisti. Ci aspettiamo numeri positivi>>, afferma il Presidente di Confesercenti Lombardia Gianni Rebecchi, forte dei dati del sondaggio eseguito da SWG per Confesercenti su 600 negozianti e 1.500 consumatori. 

Secondo le stime, infatti, quasi un italiano su due ha già manifestato la sua intenzione di fare acquisti durante il periodo degli sconti d’inverno. Molti hanno, infatti, atteso l’avvio dei saldi per terminare alcuni acquisti previsti durante le feste di Natale. A questi si aggiunge un altro 27% ancora indeciso. 

Confesercenti prevede una spesa media di 280 euro a famiglia e circa 122 euro a persona. Il 16% degli italiani intende spendere di più rispetto all’anno scorso, mentre circa il 70% manterrà il suo budget costante.  

Andranno bene, in particolare, le calzature: il 28% degli intervistati ha dichiarato, infatti, di voler comprare almeno un paio di scarpe. Tra gli articoli più richiesti ci saranno anche maglioni (22%), pantaloni (14%) e capispalla (7%). Buone anche le previsioni per gli articoli tessili e per la casa (9%). 

Per quanto riguarda gli sconti applicati, i commercianti garantiranno quest’anno ribassi particolarmente accattivanti, proprio per incoraggiare gli acquisti: si stima, in media, il 30%-40%, ma molti negozi arriveranno al 50% e oltre. 

<<I saldi - prosegue Rebecchi - sono sempre un appuntamento importante e da parte dei commercianti lombardi c’è fiducia. Affronteremo questo evento con la consueta professionalità e trasparenza>>. 

<<Non è, però, di certo tutto rose e fiori. Servono politiche incisive di rilancio del commercio di vicinato, che soffre anni di crisi, la concorrenza “spietata” della grande distribuzione e una mancata programmazione urbanistica in grado di tutelare i piccoli commercianti. Troppe botteghe rischiano ancora di abbassare per sempre la saracinesca. I saldi sono importanti, ma non bastano>>. 

Ricordiamo, infine, le regole per i saldi in regione Lombardia:

  • è sempre obbligatorio esporre il prezzo di partenza e la percentuale di sconto, mentre l’indicazione del prezzo finale è facoltativa;
  • il negoziante deve assicurarsi di garantire informazioni veritiere in tutte le comunicazioni, sia in negozio che nelle pubblicità esterne;
  • i prodotti in saldo devono essere separati da quelli a prezzo pieno o, se questo non fosse possibile, devono essere indicati chiaramente.  

GUARDA IL VIDEO-FACEBOOK SUI SALDI DI CONFESERCENTI LOMBARDIA

Vuoi maggiori informazioni?

Compila la form qui a fianco e sarai ricontattato al più presto