Novità e iniziative
approfondimenti
18 settembre 2019

Una Lombardia “green”: firmato il Protocollo per lo Sviluppo Sostenibile

protocollo1

Il vice presidente della Confesercenti lombarda alla sottoscrizione del documento promosso dalla Regione: “Noi piccole e medie imprese siamo pronte a dare il buon esempio”

Una Lombardia sempre più moderna, leader anche nel campo della sostenibilità e dove economia faccia rima con ecologia.

Sono questi gli obiettivi del Protocollo Lombardo per lo Sviluppo Sostenibile promosso da Regione Lombardia in attuazione dei principi dell’Agenda ONU 2030. Il documento è stato sottoscritto, oggi a Palazzo Pirelli, dal Presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana e dagli Assessori all’Ambiente e Clima Raffaele Cattaneo e Sviluppo Economico Alessandro Mattinzoli, insieme ai rappresentanti di categorie, associazioni e aziende lombarde interessati a un’economia e a stili di vita più sostenibili. 

A sottoscrivere il Protocollo e assumere l’impegno di diffondere i principi della green economy tra le aziende lombarde c’era anche Confesercenti Lombardia, rappresentata dal vice presidente Andrea Painini.

“E’ impensabile parlare di economia senza pensare al tema della sostenibilità – è il commento di Painini - Come Confesercenti Lombardia, infatti, facciamo nostri gli obiettivi dell’Agenda ONU 2030, attraverso il Protocollo Lombardo, e contribuiremo a diffonderli alle nostre imprese affinché ci sia una ricaduta su tutta la società civile. La sostenibilità è fatta di tante piccole cose, di tanti piccoli gesti che partono dalla quotidianità. Noi piccole e medie imprese vogliamo dare il buon esempio”.

Tra gli impegni adottati attraverso il Protocollo dai sottoscrittori ci sono: applicare il principio di sviluppo sostenibile all’interno della propria attività, contribuire alla definizione della Strategia Regionale per lo Sviluppo Sostenibile, proporre iniziative nell’ambito del Patto per lo Sviluppo e dell’Osservatorio Regionale, definire un proprio programma di impegni entro tre mesi.

La Regione, invece, si impegna a stilare entro il 2020 la Strategia Regionale per lo Sviluppo Sostenibile con il contributo delle istituzioni e delle realtà che operano sul territorio, promuovendo misure di green economy, realizzando un catalogo di buone pratiche e organizzando un Forum annuale sul tema.

“Solo alcuni anni fa sembrava un’ipotesi impossibile. – ha commentato il Presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana - Solo attraverso la partecipazione di tutti i soggetti che operano sul territorio si possono fare iniziative di questo tipo”.

“C’è bisogno di una grande alleanza tra ambiente e impresa. – ha aggiunto l’Assessore all’Ambiente e Clima Raffaele Cattaneo – L’ambientalismo non è più sinonimo di limiti, ma dell’unico modello di sviluppo possibile, che è quello sostenibile. La Lombardia può diventare la regione leader in Europa nell’attuazione di questo modello”.

All’incontro ha partecipato anche Giovanni Camilleri del Programma delle Nazioni Unite per lo Sviluppo (UNDP). “E’ importante che ci sia un coinvolgimento di tutti fin dall’inizio. – ha detto Camilleri – Gli obiettivi si raggiungono se il territorio partecipa”.

protocollo2

 

Vuoi maggiori informazioni?

Compila la form qui a fianco e sarai ricontattato al più presto