Novità e iniziative
approfondimenti
04 giugno 2018

Dopo il caso Guenzati serve una nuova legge per le botteghe storiche

firma guenzati2

L’appello di Luigi Ragno e Gianni Rebecchi, per conto di Botteghe storiche di Lombardia – Confesercenti, che lanciano la proposta di legge per tutelare le insegne storiche.

 

<<La Ditta Guenzati si è salvata. Ma accanto a una buona notizia, sono tante le imprese commerciali storiche che rischiano di chiudere i battenti per sempre. Serve una nuova legge che tuteli le botteghe storiche>>. A parlare, dopo la firma dell’accordo con Assicurazioni Generali, è Luigi Ragno, titolare della Ditta Guenzati (insegna storica milanese) e Presidente della neonata associazione Botteghe Storiche di Lombardia, in seno alla Confesercenti regionale. <<In Via Mercanti abbiamo lasciato una parte di noi, ma la Storia della Ditta Guenzati non si fermerà a 250 anni: l’accordo che abbiamo raggiunto con Generali ci consentirà di trasferire la nostra attività nella vicina Via Agnello, a condizioni contrattuali che confidiamo possano garantirne la sostenibilità economica. E’ in ogni caso evidente che la normativa vigente non prevede efficaci tutele per i negozi storici e va, dunque, cambiata>>.

Un lieto fine – o, meglio – una felice continuazione, che tuttavia non può pienamente tranquillizzare i titolari dei troppi negozi, locali e botteghe storiche che, anche nella nostra regione, rischiano di chiudere i battenti, stretti tra la crisi dei consumi che affligge la generalità degli esercizi di vicinato, l’imperversare di nuove polarità commerciali extra-urbane e il costante rischio che – anche nelle zone economicamente più floride – il locatore voglia disporre diversamente del proprio immobile, come accaduto alla Ditta Guenzati.

Per Gianni Rebecchi, Presidente di Confesercenti Lombardia, <<le Botteghe Storiche sono un bene collettivo e come tale debbono essere tutelate, anche nella nostra regione. Se vogliamo preservare l’identità del nostro territorio ed evitare l’ubiquo riproporsi delle stesse insegne non sono più sufficienti riconoscimenti onorifici: i negozi tradizionali hanno bisogno di agevolazioni fiscali, sostegno agli investimenti, iniziative di valorizzazione, nonché – diciamolo chiaramente – di veri e propri vincoli urbanistici, superando quanto è frammentariamente previsto dalla normativa vigente. Siamo convinti che serva un nuovo intervento legislativo ad hoc, per il quale ci siamo già rivolti all’Assessore allo Sviluppo Economico di Regione Lombardia, Alessandro Mattinzoli>>.

Confesercenti, che ha sostenuto attivamente la Ditta Guenzati nella risoluzione della problematica con Generali, attivandosi anche per coinvolgere gli enti locali e l’opinione pubblica, invoca dunque l’adozione di una nuova legge a tutela dei negozi storici. La nuova norma, oltre a formalizzare la rinnovata attenzione della Regione per queste storiche attività, avrebbe l’opportunità di sostenere in modo più incisivo tali realtà, stabilendo, tra le altre cose: un generalizzato abbattimento dell’IRAP, con azzeramento perpetuo per le insegne storiche e di tradizione; misure volte a sostenere le possibilità urbanistiche offerte dalla nuova normativa nazionale per la tutela delle aree di pregio rispetto alle attività commerciali non compatibili; la prescrizione di stanziamenti periodici per valorizzare gli investimenti dei singoli negozi storici, nonché dei progetti locali a loro vantaggio, in modo più sistematico rispetto al passato.  

Una nuova normativa regionale che potrebbe trovare forza in una rete associazionistica strutturata e propositiva. <<Anche i titolari dei negozi storici devono fare la loro parte: non dobbiamo chiuderci in noi stessi, ma fare squadra>>, conclude Luigi Ragno. <<La Ditta Guenzati si è salvata soprattutto grazie all’affetto della gente, alla solidarietà dei colleghi e al concreto lavoro che abbiamo sviluppato in seno alla Confesercenti, creando un’Associazione che non mira soltanto a incalzare le pubbliche amministrazioni, ma punta a rilanciare progetti comuni che possano valorizzare e tutelare tutte le Botteghe Storiche di Lombardia>>.

 

logo botteghe storiche

Segui la pagina Facebook Botteghe Storiche di Lombardia

 

 

 

Vuoi maggiori informazioni?

Compila la form qui a fianco e sarai ricontattato al più presto