Novità e iniziative
approfondimenti
22 gennaio 2021

La Giunta Nazionale Confesercenti incontra il Viceministro Misiani. Rebecchi, Confesercenti Lombardia: "E' vitale il sostegno alle imprese"

48

Lo scorso 20 Gennaio 2021, si è tenuta la Giunta Nazionale di Confesercenti che ha visto la partecipazione del Viceministro dell'Economia e delle Finanze, Antonio Misiani, nonché del Presidente Confesercenti Lombardia, Gianni Rebecchi. Tra i temi affrontati, oltre alle richieste di Ristoro per le Imprese e le cartelle esattoriali che partiranno a giorni, anche il rifinanziamento della cassa integrazione per i settori maggiormente colpiti e il parziale esonero contributivo per alcune categorie.

Rebecchi, a margine dell'incontro, ha commentato: «Il Viceministro Misiani ha recepito e accolto le nostre richieste riguardanti i Ristori per il calo di fatturato subito dalle Imprese nel 2020 rispetto all'anno precedente. Ci è stato confermato, peraltro, il superamento delle problematiche dovute alle distinzioni fatte sulla base dei Codici ATECO».

«Il nuovo meccanismo - ha aggiunto Rebecchi - garantirà l’inclusione di tutte le imprese, in una logica perequativa che vada a favore delle realtà che hanno ricevuto meno aiuti nel corso del 2020, come confermato dal Ministro Misiani».

«Misiani, inoltre, ha condiviso il nostro invito relativo alle cartelle esattoriali che partiranno a giorni, per un valore di circa 10 miliardi di Euro.» - ha continuato Rebecchi - «Auspichiamo, nel caso in cui non fosse possibile un "condono tombale", si giunga quantomeno ad un "saldo e stralcio" che riduca le somme dovute».

«Durante la Giunta Nazionale, peraltro, abbiamo accolto positivamente la richiesta d’ingresso in Confesercenti della CTI (Commerciali Turismo Italia), l'Associazione che raggruppa gli agenti di commercio anello tra la produzione e la vendita nel settore del turismo» - ha dichiarato Rebecchi. 

«E' fondamentale» - ha concluso il Presidente di Confesercenti Lombardia - «che il Governo supporti senza alcuna distinzione le Imprese, per farle ripartire e per far ripartire l'Economia Italiana. La nostra richiesta, dunque, è un "anno bianco fiscale", grazie al quale gli Imprenditori, liberi da tasse e imposte, potranno investire per assumere nuova forza lavoro e stabilizzare quella già presente».

Vuoi maggiori informazioni?

Compila la form qui a fianco e sarai ricontattato al più presto